~ Documentazione ~


  • Circolare INPS 15 aprile 2016 n.65

    Circolare INPS 15 aprile 2016 n.65

    Con la circolare n.65/2016 l’INPS fornisce le istruzioni operative per poter fruire del congedo per le donne vittime di violenza di genere inserite nei percorsi certificati dai servizi sociali del Comune di appartenenza, dai Centri antiviolenza o dalle Case Rifugio, come previsto dall’art. 24 del D.lgs. 80/2015.

    > Scarica il file
  • Circolare INPS 5 maggio 2016 n.74

    Circolare INPS 5 maggio 2016 n.74

    Con la circolare n.74/2016, l’INPS fornisce le modalità operative per accedere all’indennità per i lavoratori parasubordinati (DIS-COLL) prevista in via sperimentale dal D.lgs. 22/2015 e prorogata per il 2016. In particolare è stato definito il meccanismo di calcolo della durata dell’ammortizzatore e sono state riportate le nuove misure di condizionalità relative alla fruizione delle prestazioni di disoccupazione.

    > Scarica il file
  • Decreto Interministeriale 25 marzo 2016 n.95075

    Decreto Interministeriale 25 marzo 2016 n.95075

    Con il Decreto Interministeriale del 25 marzo 2016 n.95075 il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e del Ministero dell’Economia e delle Finanze individuano i criteri per il riconoscimento di un ulteriore periodo di cassa integrazione straordinaria qualora l'impresa cessi l'attività produttiva ma ci siano concrete prospettive di rapida cessione dell'azienda stessa e il conseguente riassorbimento del personale, come previsto dal Decreto Legislativo n.148/2015.

    > Scarica il file
  • Decreto Ministeriale 15 aprile 2016

    Decreto Ministeriale 15 aprile 2016

    Con il Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 15 aprile 2016 n.95442 sono definite le causali per accedere ai trattamenti di cassa integrazione guadagni ordinaria (CIGO) ai sensi del Decreto Legislativo n.148/2015. Sono inoltre forniti i primi chiarimenti sull’esame delle domande di accesso all’ammortizzatore concesso dalle sedi INPS territorialmente competenti.

    > Scarica il file
  • Decreto del Presidente della Repubblica del 26 maggio 2016 n. 108

    Decreto del Presidente della Repubblica del 26 maggio 2016 n. 108

    Con il Decreto del Presidente della Repubblica del 26 maggio 2016 n. 108 è stato emanato il Regolamento di approvazione dello Statuto dell’Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro. L’Agenzia, istituita dal Decreto Legislativo 150/2015 e sottoposta alla vigilanza del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, ha competenze in materia di servizi per l’impiego e politiche attive occupandosi in particolare dei livelli essenziali delle prestazioni che devono essere erogate su tutto il territorio nazionale.

    > Scarica il file
  • Decreto del Presidente della Repubblica del 26 maggio 2016 n. 109

    Decreto del Presidente della Repubblica del 26 maggio 2016 n. 109

    Con il Decreto del Presidente della Repubblica del 26 maggio 2016 n. 109 è stato emanato il Regolamento di approvazione dello Statuto di Ispettorato Nazionale del Lavoro. All’Ispettorato, dotato di personalità giuridica di diritto pubblico, sono state attribuite dal D. Lgs. n. 149 del 14 settembre 2015 le funzioni ispettive già esercitate dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, dall’INPS e dall’INAIL

    > Scarica il file
  • Cicrolare INPS 11 luglio 2016 n. 128

    Cicrolare INPS 11 luglio 2016 n. 128

    Con la Circolare n. 128/2016 l’INPS fornisce istruzioni e chiarimenti in ordine alla nuova indennità di paternità, prevista dal D. Lgs. 80/2015 che ha modificato il D. Lgs. 151/2001. In particolare si chiarisce che, a partire dal 25 giugno 2015 il padre lavoratore autonomo può fruire dell’indennità di paternità a condizione che la madre sia lavoratrice dipendente oppure autonoma, al verificarsi dei seguenti eventi: morte o grave infermità della madre; abbandono del figlio da parte della madre; affidamento esclusivo del figlio al padre. La circolare chiarisce, altresì, che per effetto del D. Lgs. 80/2015, anche le lavoratrici autonome, madri adottive o affidatarie avevano diritto alla indennità di maternità per un periodo di 5 mesi a prescindere dall’età del minore al momento dell’adozione o dell’affidamento.

    > Scarica il file
  • Circolare MLPS 11 luglio 2016 n. 22

    Circolare MLPS 11 luglio 2016 n. 22

    Con la Circolare n. 22/2016 il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali fornisce chiarimenti in merito alle modalità di attuazione del decreto interministeriale n. 95075 del 25/3/2016 che individuava i criteri per il riconoscimento di un ulteriore periodo di CIGS in caso di crisi aziendale. La circolare precisa che, in presenza delle condizioni previste dall’art. 2 del D.I. n. 95075, il trattamento di integrazione salariale può essere prorogato fino a un massimo di 12 mesi per le cessazioni di attività avvenute nel 2016, di 9 mesi per quelle avvenute nel 2017 e di 6 mesi per quelle intervenute nel 2018.

    > Scarica il file